Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Articoli Progetto Optiporc

12 Giu

By

La luce intensa riduce il contenuto di proteina dell’erba medica

12 Giugno 2020 | By |

Il caldo eccessivo danneggia gli organi deputati alla fotosintesi e alla respirazione

L’eccesso di luce, tipico del periodo caldo, riduce la produzione di proteina dell’erba medica. Questo avviene perché, la grande quantità di radiazione solare danneggia gli organi deputati alla fotosintesi e alla respirazione. L’eccessivo calore brucia la superfice delle foglie più grandi, quelle con maggiore attività fotosintetica, che ingialliscono e seccano. Le piante di erba medica rispondono interrompendo la sintesi dei nutrienti e quindi anche delle proteine. L’allevatore si trova quindi a dover compensare il calo di proteina dell’erba medica acquistando altre fonti proteiche dall’esterno.

Con Tecamin Max fotosintesi alla massima efficienza

Deatech, dopo numerose ricerche a livello internazionale, ha messo a punto una soluzione che permette agli allevatori di aumentare il contenuto proteico della loro erba medica. Proprio per questo, è nato Tecamin Max, il biostimolante fogliare completamente naturale a base di amminoacidi essenziali.

Tecamin Max, grazie alla sua speciale composizione, fornisce alle piante di erba medica tutti gli amminoacidi necessari a riparare gli organi fotosintetici danneggiati dall’eccessiva intensità luminosa. Inoltre, ripara le proteine che regolano l’apertura e la chiusura delle cellule deputate alla respirazione e alla fotosintesi che tornano, in questo modo, alla massima efficienza.

Tecamin Max è semplice e comodo da utilizzare, basta diluirlo in acqua e distribuirlo, mediante l’impiego di una botte irroratrice, sull’erba medica dopo ogni taglio. Gli amminoacidi andranno a riparare tutte le bruciature causate dall’eccessiva luce e le piante di erba medica riacquisteranno il loro miglior vigore.

+ 10% di proteina

Gli allevatori che utilizzano Tecamin Max sull’erba medica, dopo ogni taglio, hanno riscontrato un netto miglioramento delle loro coltivazioni. In particolare, anche durante il periodo caratterizzato da elevate temperature, hanno piante più verdi e forti. Questo gli ha consentito di aumentare, del +10%, il contenuto di proteina dell’erba medica e di ridurre l’acquisto dall’esterno di alimenti proteici.

Tecamin Max è la tecnologia di Agri Salus, la soluzione che ti consente di aumentare la digeribilità delle tue coltivazioni di erba medica.

 

Per saperne di più chiamaci al 3346528179

08 Giu

By

Periodo caldo: fornire energia alle scrofe in lattazione per evitare le chetosi

8 Giugno 2020 | By |

L’innalzamento termico aumenta il rischio di chetosi nelle scrofe

L’innalzamento termico è responsabile di un forte aumento del rischio di chetosi nelle scrofe ad inizio lattazione. Questo avviene perché gli animali, non avendo sufficiente energia a disposizione, mobilizzano una parte delle riserve corporee per produrre il latte. L’aumento delle temperature in allevamento aggrava questa situazione perché, riducendo l’appetito e l’ingestione delle scrofe, si riduce anche l’assunzione di energia che provoca un aumento dei casi di chetosi.

Optimum 600, pronta energia per le tue scrofe

Per supportare la produzione di latte delle scrofe in lattazione e per evitare lo sviluppo di chetosi, anche durante il periodo caratterizzato dall’aumento delle temperature, Deatech ha messo a punto una soluzione nutrizionale unica ed efficace per l’allevamento suinicolo: Optimum 600, l’alimento in forma liquida che che soddisfa appieno i fabbisogni zuccherini ed energetici delle scrofe.

Optimum 600 è un mix di zuccheri di qualità elevata, costante e a diversa velocità di assorbimento che fornisce energia prontamente disponibile per le scrofe in lattazione ed evita la mobilizzazione dei grassi corporei per la produzione di latte. Inoltre, grazie alla diversa velocità di assorbimento, mantiene costante il livello di glucosio nel sangue, evitando la mobilizzazione delle riserve corporee e il conseguente sviluppo di chetosi.

Optimum 600 svolge la sua azione gradualmente e, questo, gli consente di mantenere elevato l’appetito, l’ingestione e la salute delle scrofe in lattazione.

Meno scrofe con chetosi in allevamento

Optimum 600, aggiunto alla razione delle scrofe prima che entrino in lattazione, fornisce agli animali energia prontamente disponibile ed evita lo sviluppo di chetosi, anche durante il periodo di innalzamento termico. Questo, consente agli allevatori di evitare le spese per la cura delle chetosi valorizzando al massimo l’efficienza economica dell’azienda ed il benessere animale.

 

Per saperne di più chiamaci al 334 6528179

05 Giu

By

Aumentare le riserve energetiche per avere più scrofe gravide alla prima inseminazione

5 Giugno 2020 | By |

L’aumento delle temperature riduce l’energia e la fertilità delle scrofe

Quando le temperature aumentano l’ingestione di alimento diminuisce e, le scrofe, sono costrette a mobilitare le riserve energetiche e metaboliche del loro corpo per sostenere una lattazione di elevata qualità. È scientificamente provato che, la mancanza di energia durante la lattazione, ha effetti negativi sulla fertilità. In particolare, le scrofe faticano a rimanere gravide alla prima inseminazione e l’allevatore si trova quindi costretto a ripetere la fecondazione più volte, riducendo l’efficienza economica e riproduttiva dell’allevamento suino.

Come avere più energia per le tue scrofe

La fertilità nell’allevamento suino è un aspetto che acquisisce sempre più importanza e l’aumento delle temperature ambientali può avere effetti negativi sulla salute degli animali e sulle performance aziendali. Proprio per questo Deatech, dopo un’attenta ricerca e selezione delle migliori materie prime per la nutrizione suina, ha messo a punto Optimum 600, l’alimento liquido che soddisfa appieno i fabbisogni zuccherini ed energetici delle scrofe.

Optimum 600 è composto da un mix di zuccheri di qualità costante e a diversa velocità di assorbimento che favoriscono l’adeguata copertura energetica delle scrofe durante tutta la fase di lattazione, anche quando le temperature ambientali si fanno man mano sempre più calde. Le scrofe, avendo energia a sufficienza per sostenere l’elevata richiesta energetica della lattazione, non mobilitano le riserve corporee e rimangono gravide più facilmente. Gli allevatori, infatti, vedono un netto miglioramento della fertilità in azienda che si manifesta con calori più evidenti e scrofe gravide sin dalla prima inseminazione.

Più scrofe gravide alla prima fecondazione

Gli allevatori italiani che utilizzano Optimum 600 nella razione delle scrofe, migliorano le performance riproduttive ed economiche del loro allevamento. Optimum 600, grazie all’energia prontamente disponibile, evita la mobilizzazione di energia da parte delle scrofe e consente agli allevatori di aumentare, in modo significativo, il numero di diagnosi di gravidanza positive al primo intervento fecondativo.

 

Per saperne di più chiamaci al 334 6528179

01 Giu

By

Periodo caldo: aumentare l’ingestione delle scrofe in post-parto per nutrire al meglio i suinetti

1 Giugno 2020 | By |

Quando fa caldo le scrofe mangiano meno e producono poco latte  

L’aumento medio delle temperature in un allevamento suino è responsabile di una forte perdita energetica nelle scrofe in post-parto. Questa condizione debilita gli animali e li porta a produrre una quantità di latte insufficiente per nutrire tutta la nidiata in modo omogeneo. Durante il periodo caldo, le scrofe in post-parto mangiano meno e hanno a disposizione una quantità di energia ridotta che aggrava una situazione già presente anche in condizioni ambientali normali.

Con Optimum 600 energia prontamente disponibile

Per aiutare le tue scrofe in post-parto a superare il periodo caldo in modo soddisfacente, Deatech ha dato vita ad Optimum 600, l’alimento in forma liquida che apporta il corretto livello di zuccheri nella razione, mantiene il giusto livello di glicemia e veicola energia ad elevato assorbimento.

Optimum 600 è composto da un mix di zuccheri di qualità costante e a diversa velocità di assorbimento che fornisce energia, prontamente disponibile, alle scrofe. Grazie a queste caratteristiche, Optimum 600 è definito come il migliore alimento che evita il deficit energetico delle scrofe in post-parto e consente di produrre una quantità di latte sufficiente a nutrire tutti i suinetti nati.

Optimum 600 è un alimento puro, costituito da materie prime di altissima qualità e che rimane costante nel tempo. Inoltre, è privo di sottoprodotti ed ha un’elevata appetibilità, caratteristica che gli consente di aumentare l’ingestione da parte delle scrofe.

Più energia per le scrofe e più latte per i suinetti

Optimum 600, aggiunto alla razione delle scrofe, evita il deficit energetico tipico del post-parto. Le scrofe, grazie a questo alimento, produrranno una quantità di latte sufficiente a soddisfare i fabbisogni nutrizionali di tutta la nidiata, anche durante il periodo caratterizzato da un costante aumento delle temperature ambientali. Questo consente agli allevatori di ottenere scrofe sane e nidiate vigorose che valorizzano al meglio l’efficienza economica dell’allevamento.

 

Per saperne di più chiamaci al 334 6528179

31 Mag

By

Evitare i danni delle radiazioni solari per avere piante di mais più ricche di amido e di un verde brillante

31 Maggio 2020 | By |

Le radiazioni solari provocano danni alle piante di mais

Durante il periodo estivo, le radiazioni solari colpiscono le piante di mais provocando considerevoli danni alle foglie superficiali, quelle più grandi e con maggior attività fotosintetica che, a causa di queste bruciature, ingialliscono e seccano. Anche gli organi della fotosintesi e della respirazione vengono rovinati e inattivati e, così, le piante rispondono interrompendo la sintesi dei carboidrati, in particolare dell’amido. Gli allevatori si trovano quindi a dover nutrire i loro animali con alimenti a ridotto contenuto energetico.

Mais più verde e più ricco di amido

Per riparare gli organi fotosintetici danneggiati dall’eccessiva intensità luminosa, Deatech ha messo a punto la migliore soluzione per le tue coltivazioni di mais: Tecamin Max.

Tecamin Max è un biostimolante fogliare completamente naturale a base di amminoacidi essenziali, i costituenti delle proteine che non vengono prodotti direttamente dalle piante. Gli amminoacidi fungono da mattoni e hanno il compito di ricostituire le proteine che formano i tessuti delle piante e tutte le strutture principali che le compongono. Inoltre, è in grado di riparare le proteine addette all’apertura e alla chiusura delle cellule deputate alla respirazione e alla fotosintesi che tornano, in questo modo, alla massima efficienza.

Le piante di mais, grazie a Tecamin Max, si riprendono velocemente ed essendo più forti riacquisiscono il colore verde brillante.

+7 % di amido

Tecamin Max, distribuito sulle foglie di mais durante la fase vegetativa compresa tra la 5°e l’8° foglia, garantisce la migliore produzione di amido da parte delle coltivazioni, anche quando le temperature ambientali sono molto lontane da quelle ottimali. Tecamin Max è l’unica soluzione che, anche in condizioni non ottimali, consente di massimizzare la produzione di amido da parte delle piante di mais e che fornisce la perfetta quantità di energia alla razione degli animali.

Tecamin Max è la tecnologia di Agri Salus, la soluzione che ti consente di aumentare la percentuale di amido delle tue coltivazioni di mais.

 

Per saperne di più chiamaci al 334 6528179

28 Mag

By

Siccità e mais: dimezzare il contenuto di micotossina DON per migliorare la salute animale

28 Maggio 2020 | By |

Il DON ha effetti negativi sulla salute animale

La siccità e la scarsa presenza di acqua nel terreno creano condizioni sfavorevoli alla crescita e alla sanità delle piante di mais. Le coltivazioni, infatti, rispondono all’eccessivo caldo producendo delle molecole in grado di attivare i funghi responsabili della produzione di micotossine. La presenza di elevata umidità atmosferica nel campo, favorita dalla respirazione cellulare e dall’elevata densità di semina, crea le condizioni ideali per dare origine alla micotossina DON. Il DON riduce l’ingestione degli animali provocando vomito, diarrea ed un rallentamento della crescita.

Piante più forti con Tecamin Max

Per aiutare le piante di mais a superare efficacemente i danni provocati dall’aumento delle temperature, Deatech ha messo a punto Tecamin Max, il biostimolante fogliare a base di amminoacidi essenziali che nutre e supporta le tue coltivazioni durante il periodo caldo.

Tecamin Max, grazie alle sue speciali proprietà, lavora sulle radici, sul fusto e sull’apparato fogliare al fine di ottenere una pianta più forte che possa resistere ai danni provocati dalle alte temperature ed evitare, così, di accumulare molecole dannose.

Nonostante le elevate temperature e la mancanza di acqua negli appezzamenti, condizioni tipiche del periodo caldo, grazie a Tecamin Max le piante crescono al meglio ed evitano di produrre le molecole responsabili dell’attivazione dei funghi patogeni, che vivono in associazione con i vegetali e che sono già presenti sulla pianta. In questo modo, i funghi patogeni non si attivano e non producono la micotossina DON.

Tecamin Max, distribuito per via fogliare, rinforza le difese delle tue piante di mais e riduce lo sviluppo di micotossine tossiche per gli animali.

-50% di DON

Tecamin Max, distribuito sul mais tra la 5° e l’8° foglia, evita le condizioni sfavorevoli causate dalla siccità e riduce, almeno del 50%, la produzione di DON da parte di funghi patogeni. Questo, ha effetti positivi sulla salute dei suini e delle bovine da latte che, mangiando alimenti sani e di ottima qualità, rispondono aumentando l’ingestione e migliorando le performance produttive e riproduttive dell’allevamento.

Tecamin Max è la tecnologia di Agri Salus, la soluzione che ti consente di aumentare la sanità delle tue coltivazioni di mais.

 

Per saperne di più chiamaci al 334 6528179

26 Mag

By

L’innalzamento termico aumenta la durata e la difficoltà dei parti delle scrofe

26 Maggio 2020 | By |

Quando fa caldo i parti delle scrofe sono più lunghi e difficili

Negli allevamenti suinicoli italiani l’innalzamento termico, tipico del periodo caldo, debilita le scrofe aumentando, di conseguenza, le difficoltà durante il parto. In particolare, la maggior frequenza di parti languidi, che durano tanto e sono molto difficili, aumenta il rischio di avere suinetti piccoli, debilitati e, nei casi più gravi, portano ad un aumento della mortalità dei giovani animali.

Con AG3 80 parti semplici e veloci

Per aiutare le scrofe in gestazione a superare al meglio il delicato momento del parto, Deatech ha messo a punto una soluzione nutrizionale ideale per i tuoi animali, specifica anche per il periodo caratterizzato da un costante aumento delle temperature.

AG3 80 è un alimento a base di semi di lino estrusi che, aggiunto semplicemente alla razione delle scrofe, migliora le condizioni di salute e di benessere degli animali. In particolare, grazie ai suoi speciali ingredienti, facilita i parti delle scrofe perché aumenta la fluidità e ammorbidisce le membrane cellulari dell’apparato genitale, favorendo l’uscita dei suinetti attraverso il canale del parto. Inoltre, AG3 80, migliora lo stato di salute degli animali perché svolge un’azione antinfiammatoria a livello dell’apparato genitale che avviene grazie agli Omega 3, i grassi buoni contenuti nei semi di lino estrusi.

AG3 80, aggiunto alla razione delle scrofe durante tutta la gravidanza, consente di ottenere scrofe sane e nidiate vigorose.

Tempo del parto con AG3 80: -1 ora

AG3 80, aggiunto alla razione delle scrofe in gestazione durante il periodo di innalzamento termico, consente di ridurre la durata del parto di almeno 1 ora. Le scrofe partoriscono con facilità ed i suinetti nati sono più forti e vigorosi. Questo, consente agli allevatori di suini di valorizzare l’efficienza economica del loro allevamento e di proteggere la salute delle scrofe e dell’intera nidiata.

 

Per saperne di più chiamaci al 334 6528179

20 Mag

By

Periodo caldo: agire sull’alimentazione delle scrofe per aumentare il numero di suinetti svezzati

20 Maggio 2020 | By |

L’aumento delle temperature rende più frequenti gli aborti delle scrofe

Negli allevamenti suini, l’aumento medio delle temperature è responsabile di un forte aumento degli aborti prima del parto. Le scrofe, arrivando stanche e debilitate a fine gravidanza, non riescono a portare a termine la gestazione perché non hanno energia a sufficienza e non arrivano in condizioni corporee adeguate ad affrontare il parto. Le conseguenze di questo problema sono una riduzione dell’efficienza economica ed un peggioramento delle performance riproduttive dell’allevamento.

Due semplici soluzioni per le tue scrofe in gravidanza

Per portare le tue scrofe al parto, nelle migliori condizioni di salute e benessere, Deatech ha pensato al tuo allevamento con due soluzioni nutrizionali sicure ed efficaci: AG3 80 ed Optigest.

AG3 80 è l’alimento a base di semi di lino estrusi, oli essenziali ed estratti vegetali che, somministrato durante tutta la gestazione, riduce gli aborti delle scrofe. Riesce a fare tutto questo grazie ai suoi speciali ingredienti che apportano energia e grassi buoni (Omega 3) in grado di favorire la corretta funzionalità dell’organismo delle scrofe, anche in un momento difficile come il parto durante il periodo caldo.

Per ottenere i migliori risultati e ridurre in modo ancora più evidente gli aborti delle scrofe è consigliabile affiancare ad AG3 80, l’utilizzo di Optigest, l’alimento che rinforza l’impianto degli embrioni. Utilizzando Optigest durante tutta la gestazione, si limita la frequenza di nidiate poco numerose in quanto stimola naturalmente il sistema ormonale delle scrofe incrementando la naturale produzione di estrogeni.

+0,76 suinetti svezzati per nidiata

AG3 80 e Optigest, utilizzati durante tutta la gestazione delle scrofe, consentono di ottenere +0,76 suinetti svezzati in più per ogni singola nidiata. L’allevatore, finalmente, vede nidiate più omogenee, più pesanti e più vitali grazie a scrofe che affrontano la gravidanza nelle migliori condizioni di benessere. Questo, gli consente di valorizzare l’efficienza economica del suo allevamento.

 

Per saperne di più chiamaci al 334 6528179

14 Mag

By

Mais: più disponibilità in azienda limitando i danni da alte temperature

14 Maggio 2020 | By |

Le alte temperature danneggiano le piante e riducono la resa di produzione

Le elevate temperature a cui va incontro il mais durante il periodo di crescita causano un indebolimento delle piante che rispondono riducendo la resa di produzione. Questo avviene perché la pianta di mais resta in campo in un periodo dell’anno dove le alte temperature, che spesso superano anche i 30°C, danneggiano gli organi che si occupano di fotosintesi e respirazione. Senza tali organi funzionanti, la pianta non riesce a sintetizzare i nutrienti necessari per crescere bene e ottenere una buona resa di produzione.

Con Tecamin Max le piante superano i danni provocati dall’eccessivo caldo

La temperatura ottimale per la crescita delle piante di mais si aggira intorno ai 26-27°C. Tuttavia, col passare degli anni, le temperature continuano ad alzarsi. Per aiutare le tue piante di mais a superare efficacemente gli svantaggi causati dalle elevate temperature, la migliore soluzione per le tue coltivazioni è Tecamin Max.

Tecamin Max è un biostimolante fogliare, completamente naturale, a base di amminoacidi ed estratti di origine vegetale. Grazie alla sua altissima concentrazione di amminoacidi essenziali, i costituenti delle proteine che non vengono prodotti direttamente dalle piante, apporta tutti i nutrienti essenziali per riparare i danni causati dalle alte temperature.

Tecamin Max, distribuito una sola volta durante la fase vegetativa, ricostruisce gli organi deputati alla fotosintesi e alla respirazione delle piante di mais, mantenendone inalterata la loro funzione. Le colture, di conseguenza, sono in grado di effettuare la fotosintesi al 100% delle loro potenzialità e riescono a sintetizzare la giusta quantità di nutrienti fondamentali per la loro crescita.

Produrre più mais per essere più autosufficienti

Tecamin Max continua ad essere la migliore soluzione per molti agricoltori e allevatori italiani. Infatti, con un solo trattamento tra la 5° e l’8° foglia, la resa di produzione è aumentata del + 15% per trinciato e pastone integrale di mais e del + 12% per il pastone di granella e granella di mais. Questo, gli consente di aumentare la disponibilità di materie prime in azienda, proteggendosi attivamente dalle speculazioni legate all’incremento dei prezzi del mercato.

Tecamin Max è la tecnologia di Agri Salus, la soluzione che ti consente di aumentare la resa di produzione delle tue coltivazioni.

 

Per saperne di più chiamaci al 334 6528179

10 Mag

By

Contrastare gli effetti negativi delle alte temperature per ridurre la mortalità delle scrofe

10 Maggio 2020 | By |

Quando fa caldo la mortalità delle scrofe aumenta

L’aumento delle temperature ed il caldo afoso sono spesso responsabili di un forte aumento della mortalità delle scrofe negli allevamenti, soprattutto nei soggetti vicino al parto o immediatamente dopo. Questo, oltre che portare alla perdita delle scrofe stesse, mette l’allevatore davanti ad una perdita economica da mancato guadagno, dovuto alla perdita delle nidiate che le scrofe hanno in grembo.

Calor Protect, la soluzione alimentare su misura per le tue scrofe

Per controllare efficacemente gli effetti negativi provocati dal caldo, Deatech ha messo a punto la soluzione alimentare su misura per il tuo allevamento: Calor Protect.

Calor Protect è un alimento composto da un mix di ingredienti completamente naturali in grado di ridurre in modo significativo la mortalità delle scrofe e di garantire la corretta funzionalità del loro organismo. Calor Protect riesce a fare tutto questo regolando l’attività respiratoria degli animali e scongiurando, di conseguenza, il rischio di infarto. Inoltre, grazie al suo contenuto a base di oli essenziali ed estratti vegetali ad azione termoregolatrice, stimola la diuresi e riduce in modo costante la temperatura corporea delle scrofe.

Calor Protect, aggiunto alla razione delle scrofe, aiuta gli allevatori di suini a migliorare il benessere dei loro animali e la redditività della loro azienda.

Calor Protect dimezza la mortalità delle scrofe

Gli allevatori che inseriscono Calor Protect nella razione delle loro scrofe hanno ridotto mediamente del 50% la mortalità in allevamento. Questo, gli ha consentito di ottenere il 50% di suinetti nati in più durante il periodo di innalzamento termico, valorizzando al massimo l’efficienza economica del loro allevamento.

 

Per saperne di più chiamaci al 334 6528179