Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Parola di allevatore

13 Apr

By

EARLYSTART “Parola di allevatore”

13 Aprile 2018 | By |

AZIENDA AGRICOLA BOCCALINA

Dati allevamento:

  • Numero scrofe: 1500
  • Ciclo chiuso
  • Genetica (scrofe): Goland
  • Sala parto: bande tri-settimanali di 160 scrofe/banda con 11 – 12 suinetti/scrofa/parto.

Come mai ha comprato e continua ad usare Earlystart?

Continuo ad usare Earlystart perché ho visto che funziona molto nei suinetti più deboli.

È migliorata la situazione dopo l’utilizzo di Earlystart?

Si, nei suinetti più piccoli e deboli si nota un notevole incremento di peso e quindi riusciamo ad ottenere animali più robusti e vigorosi oltre a una riduzione della mortalità. Inoltre, ho notato un’azione positiva nel controllo delle diarree.

Prima di utilizzare Earlystart, come gestiva l’alimentazione dei suinetti nei primi 10 giorni di vita?

Utilizzavamo un latte che però, a differenza di Earlystart, causava un forte aumento di diarree. La somministrazione avveniva in funzione della produzione di latte della scrofa.

Ha altre problematiche o esigenze che vorrebbe risolvere?

No, avevamo solo i problemi dei suinetti scartati a causa dell’assenza di latte che abbiamo risolto con Earlystart.

SCHEDA EARLYSTART

09 Apr

By

EARLYSTART “Parola di allevatore”

9 Aprile 2018 | By |

SALVARANI RENATO STEFANO E SANDRO S.S. AZIENDA AGRICOLA

Dati allevamento:

  • Numero scrofe: 450
  • Ciclo chiuso
  • Genetica: F1 Landrace x Large White

Quali aspetti di Earlystart metterebbe più in evidenza?

Utilizzando Earlystart abbiamo notato che i suinetti iniziano a consumarlo autonomamente dal primo giorno di vita. Questo rappresenta un importante vantaggio per noi. Un altro aspetto fondamentale è che Earlystart non provoca diarree sottoscrofa, cosa che invece accade con altri mangimi.

Ha riscontrato anche una diminuzione della mortalità dei suinetti con Earlystart?

Da quando utilizziamo Earlystart abbiamo aumentato minimo di un suinetto e mezzo svezzato per nidiata. Questo aumento non mi sento di associarlo al solo utilizzo di Earlystart ma, sicuramente l’associazione di diversi prodotti buoni al management professionale, ci hanno permesso di ottenere questo risultato. Mi ritengo quindi molto soddisfatto del prodotto.

Rispetto ai prodotti della concorrenza come pensa che ci posizioniamo?

Rispetto alla concorrenza Earlystart è l’unico alimento che viene consumato autonomamente dal primo giorno di vita del suinetto.

 

SCHEDA EARLYSTART

 

21 Mar

By

K PRESTEP PER AGIRE IN PREVENZIONE SULLA SCROFA IN CASO DI STREPTOCOCCHI

21 Marzo 2018 | By |

K PRESTEP è un mangime complementare che si somministra alla scrofa a beneficio dei suinetti al fine di interrompere la trasmissione degli streptococchi.

K PRESTEP, assieme ad OPTIGEST e FORCIX, completa il primo step del programma alimentare suinetti PRECOCI, PESANTI E FORTI.

SCHEDA PROGRAMMA ALIMENTARE

K PRESTEP consente di:

  • Proiettare un’immagine positiva del lavoro dell’allevatore poiché migliora lo stato di salute dei suinetti attraverso l’utilizzo di estratti vegetali naturali.
  • Incrementare l’efficienza economica dell’allevamento in quanto, grazie all’azione antibatterica ed antinfiammatoria, evita ripercussioni negative sulle performance dei suinetti.
  • Migliorare il benessere dell’allevatore in termini di qualità della vita perché consente di risolvere efficacemente il problema degli streptococchi in allevamento intervenendo solo sulla scrofa.

SCHEDA K PRESTEP

Riportiamo la testimonianza dell’allevatore Mauro Arnoldi sull’utilizzo di K PRESTEP nel suo allevamento.

 

Per scoprire le altre tecnologie vi invitiamo a cliccare qui sotto.

SCHEDE COMMERCIALI

Per maggiori informazioni contattaci:

  • Numero di telefono: +39 02 89305592
  • Numero di cellulare e WhatsApp: +39 342 9958366
  • Mail: info@deatechsrl.it

14 Mar

By

OPTIGEST “Parola di allevatore”

14 Marzo 2018 | By |

Riportiamo un estratto dell’intervista all’allevatore Matteo Soardo che ci ha rilasciato una testimonianza sull’utilizzo del prodotto OPTIGEST nel suo allevamento.

AZIENDA AGRICOLA SOARDO MATTEO

  • Capi: 220/230 scrofe e scrofette
  • Ciclo: chiuso
  • Genetica: Large White

Come utilizza Optigest? Ha visto dei benefici?
Uso Optigest da più di un anno e ho notato da subito i benefici.
Prima utilizzavo un prodotto simile, però da quando abbiamo iniziato ad usare Optigest abbiamo avuto un incremento del numero dei nati ed è migliorata anche la portata al parto.

Aveva dei problemi che poi sono stati risolti?
Si, le scrofe avevano un buon esito alla diagnosi di gravidanza (positive al 90%) ma, quando le mettevamo in gruppo, non si vedevano aborti ma si perdevano molte gravidanze durante la gestazione.
Con Optigest invece abbiamo risolto il problema.

Secondo lei il prezzo del prodotto è in linea con quelli di mercato?
Ho analizzato i costi con il mio tecnico e sono risultati essere in linea col protocollo che seguivo prima.
Inoltre, ho trovato più comoda la somministrazione per la quantità che si deve dare alla scrofa.

Consiglierebbe questo prodotto a qualche allevatore?
Si, visti i risultati ottenuti lo consiglierei.

 

SCHEDA OPTIGEST

15 Dic

By

AZIENDA ALBACHIARA Si parte presto e si continua al meglio

15 Dicembre 2017 | By |

Sicuramente l’età al primo parto delle manze che si ha in questa stalla non è cosa comune, con quei 21-22 mesi di media a cui non sono molti a credere. Ma questo non impedisce a Valerio e Vanessa Rossi di Caraglio di avere questi risultati e di esserne soddisfatti. Un risultato frutto di tante attenzioni, ma soprattutto di programmi nutrizionali mirati e efficaci. Non solo per le manze, ma per tutta la mandria.

Leggi l’intero articolo che è stato pubblicato recentemente su Professione Allevatore!

ARTICOLO

07 Dic

By

FORUM OPTIPORC – NOVEMBRE 2017

7 Dicembre 2017 | By |

Il 22 – 24 Novembre si è svolto il tradizionale Forum annuale Optiporc in Francia.

Anche quest’anno l’interesse dei partecipanti è stato elevato grazie all’attualità degli argomenti trattati.

I partecipanti hanno avuto l’opportunità di vedere l’applicazione in campo delle tecnologie Valorex, Idena e Earlypig. Tecnologie che sono inserite all’interno del progetto Optiporc nelle scrofe e nei suinetti.

Questo viaggio ci ha confermato che è fondamentale investire sulla qualità dell’alimentazione della scrofa sia in gestazione che in lattazione in quanto, ottenere una nidiata allo svezzamento numerosa, omogenea, sana e pesante, è garanzia di un ritorno economico nell’allevamento.

Oltre alle viste agli allevamenti si sono svolte delle riunioni nelle quali abbiamo potuto visionare i più recenti risultati tecnici ottenuti nei vari paesi del Mondo. Questi incontri sono stati caratterizzati da un vivace scambio di esperienze e opinioni tra gli allevatori e i tecnici presenti. Inoltre, sono stati un’occasione per discutere tra noi delle problematiche che incontriamo tutti i giorni nel nostro lavoro.

Durante il viaggio di formazione abbiamo, inoltre, avuto l’opportunità di conoscere da vicino il co-presidente di BBC Jean Pierre Pasquet che ci ha ospitato nel suo agriturismo la prima notte servendoci una eccellente cena a base di prodotti BBC.

Il giorno successivo abbiamo visitato una cantina produttrice di vino e degustato le loro eccellenze.

Siamo sempre più convinti della validità di queste esperienze per cui abbiamo preso la decisione di aumentare il numero di viaggi per dare la possibilità a più allevatori di poter partecipare.

22 Nov

By

GRANDE SUCCESSO PER L’EVENTO NUTRI JUNIOR A PIACENZA

22 Novembre 2017 | By |

Grande successo per l’evento di ieri sull’applicazione del protocollo Nutri Junior e per la successiva degustazione di prodotti agli Omega 3 Naturali di Fattorie Italiane Servizi – Bleu Blanc Coeur Italia
Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato e che sono venuti a trovarci!
E, in particolar modo, ringraziamo le aziende Bruschi e Gandolfi che ci hanno ospitato!

07 Nov

By

Come combattere lo streptococco? Guarda il video dei risultati ottenuti dal nostro cliente Arnoldi

7 Novembre 2017 | By |

Lo streptococco continua ad essere in cima alla lista delle infezioni veterinarie e colpisce soprattutto suinetti di circa 8-10 settimane.  I lattonzoli sono sempre esposti a grandi quantità di batteri ed hanno difficoltà a sviluppare l’immunità.

Il Progetto OPTIPORC ha elaborato K PRESTEP trattamento innovativo a base di estratti vegetali naturali con azione protettiva e trofica a livello di mucosa intestinale. Particolarmente adatto per strategie di demedicalizzazione.

Per leggere tutto l’articolo e per vedere i risultati di una prova svolta presso il nostro cliente Arnoldi clicca qui sotto:

ARTICOLO

Ci auguriamo che i nostri clienti raggiungano traguardi sempre più importanti!

02 Nov

By

INTERVISTA A MATTEO SOARDO

2 Novembre 2017 | By |

Il giorno 15/09/2017 abbiamo avuto il piacere di intervistare Matteo Soardo, titolare di un’azienda agricola, che utilizza il nostro prodotto OPTIGEST e del quale ci evidenzia ottimi risultati.

INTERVISTA

Ci auguriamo che i nostri clienti raggiungano traguardi sempre più importanti!

19 Ott

By

INTERVISTA ad Andrea Vergnano

19 Ottobre 2017 | By |

Il giorno 02/10/2017 abbiamo avuto il piacere di intervistare Andrea Vergnano, titolare di un’azienda agricola e concessionario Deatech. Questa azienda usa diversi nostri prodotti e in particolare il TEGASAL e ci evidenzia ottimi risultati.

INTERVISTA

Ci auguriamo che i nostri clienti raggiungano traguardi sempre più importanti!